La Ricerca Tossicologica in Italia - 2005
SocietÓ italiana di Tossicologia
Società Italiana di Tossicologia
Viale Abruzzi 32 - 20131 Milano
Tel: (02) 29520311 - 29513303 FAX: (02) 29520179
E-Mail:sitox@comm2000.it
Sito internet: http://www.sitox.org
A cinque anni dalla prima edizione, la Società Italiana di Tossicologia ha aggiornato il censimento dell'attività della ricerca tossicologica in Italia con l'intento di evidenziare le effettive potenzialità. Questa raccolta comprende i settori di ricerca, le metodologie e le pubblicazioni scientifiche di maggiore qualificazione attualmente presenti ed operanti in Italia al 2005.
Il fine, oltre che conoscitivo a livello dei vari componenti della Società, è di costituire un punto di riferimento qualificato non solo per tutti i Soci, ma anche per quegli Enti, quali MIUR, CNR, Ministero della Sanità, Unione Europea ed Enti privati che intendano identificare e valutare specifiche competenze nell'ambito della ricerca tossicologica.
Il lavoro é stato svolto adottando criteri omogenei in modo da uniformare ogni scheda a noi pervenuta. Chiedo venia per tagli e modifiche: sono stati necessari per adottare un linguaggio comune all’interno del documento. Il volume che ne è risultato non é esente da carenze o imprecisioni, ma il suo miglioramento dipenderà strettamente dall'aiuto di tutti i soci della SITOX e di coloro che operano nel campo tossicologico: attraverso l'inserimento, in una nuova edizione, di quei Soci che non hanno inviato la loro scheda; con la segnalazione di eventuali errori od omissioni, con proposte di modifiche o integrazioni, con la creazione di una versione in inglese.
La versione su CD-ROM sarà disponibile in occasione del XIV Congresso Nazionale della Società Italiana di Tossicologia a Roma, e verrà inserita nel sito web della Società (http://www.sitox.org) e reso accessibile dal portale mondiale di Tossicologia.
La SITOX intende infine ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita di questa iniziativa per l'appassionato impegno profuso nell'omogeneizzazione delle schede e per l'apprezzabile lavoro di editing che ha portato alla nascita di questo volume.
Prof.ssa MARINA MARINOVICH

  Ultimo aggiornamento: Gennaio 2006